1 MUCCA X L'ETIOPIA

COME E’ NATO IL PROGETTO

1 Mucca x l’Etiopia è un’iniziativa di solidarietà, che prevede l’assegnazione di mucche in comodato d’uso a famiglie locali, con l’obiettivo aiutare due villaggi molto isolati della zona del Dawro Konta distretto di Loma e l’area di Shellala nella zona di Hadiya.

Il progetto è il frutto di una forte sinergia fra l’associazione MOXA Modena per gli altri e Scuola di Pallavolo Anderlini, a cui ha aderito Officina Volley Terni, e vuole coinvolgere tutte le società dell’Anderlini Network che lo desiderassero.

Il meccanismo del comodato d’uso impedisce che i beneficiari, spinti dall’estrema povertà, vendano o macellino i capi. Una mucca può rappresentare per loro la differenza tra la vita e la morte: è un prezioso aiuto nel duro lavoro dei campi, il suo latte consente di nutrire la famiglia e se ne possono vendere le eccedenze, il letame è usato per concimare e la nascita di vitellini incrementa la stabilità economica del nucleo familiare.

 

COME SI E’ EVOLUTO IL PROGETTO

Durante la missione di Shallala dal 30 marzo al 7 aprile 2019, ci siamo attivati per la miglior realizzazione del progetto “Una Mucca x l’Etiopia”.

Abbiamo avuto l’occasione di visitare allevamenti locali, di parlare con i membri anziani del villaggio, con le autorità religiose presenti in quei luoghi e abbiamo preso coscienza che nelle zone rurali il contadino lavora il suo lotto di terreno, come agricoltura di sussistenza, incontrando grandi difficoltà a reperire foraggio nelle stagioni secche e l’acqua che nella grande maggioranza dei casi è solo piovana. Abbiamo constatato che il rischio di mortalità delle mucche donate alle famiglie indigenti, proprio per la loro precaria situazione economica, è elevatissimo. Si è pensato quindi di ridisegnare il precedente progetto di Una mucca per l’Etiopia, nato nel dicembre 2018, senza perdere di vista l’obiettivo primario che era e rimane quello di donare alle persone meno abbienti una nutrizione migliore fornendo una tazza di latte al giorno ai bambini dell’asilo in missione e ai bambini delle famiglie più indigenti del villaggio.

Più precisamente il progetto rimodulato prevede le seguenti 8 azioni:

  1. Acquisto di numero X capi di bestiame.
  2. Avvio e sostegno di una cooperativa di giovani allevatori a Shallala per un totale di 10- 12 giovani;
  3. Costruzione di un recinto – stalla;
  4. Costruzione di un abbeveratoio per gli animali con collegamento ad una sorgente d’acqua e successivamente costruzione di un pozzo (una mucca beve circa 60-70 lt di acqua al giorno);
  5. Montaggio di un impianto fotovoltaico per energia elettrica con accumulatori;
  6. Acquisizione di un appezzamento di terreno;
  7. Acquisto attrezzature;
  8. Acquisto foraggio.

Inoltre parlando con gli allevatori del posto, ci hanno spiegato che con 300 euro si acquista una mucca etiope, ma con pochissima capacità di produzione latte e che i capi di bestiame possono essere divisi sostanzialmente in due tipi. Mucca etiope che costa circa 300 euro e che può produrre fino a 6-8 litri di latte al giorno e mucca etiope incrociata con mucca olandese che costa 1500 euro, ma che può produrre fino a 25-30 litri di latte al giorno. Si è deciso quindi di optare per le mucche etiopi incrociate con le olandesi poiché, pur costando cinque volte più delle mucche etiopi, una mucca incrociata produce circa 4-5 volte di più di latte.

 

Aiutateci! Insieme riusciremo ad acquistare una mucca e a dare a queste famiglie un sostentamento duraturo e un principio di dignità.

Ecco le modalità per effettuare la donazione:

C/c bancario BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA AG.15 
Intestato ad Associazione Modenaperglialtri
IBAN  IT78O0538712910000001916847

Attenzione! E’ fondamentale indicare come causale del bonifico “Una mucca per l’Etiopia”.

Attenzione! Dopo aver effettuato la donazione è necessario inviare copia della ricevuta del bonifico all’indirizzo e-mail fstradi@scuoladipallavolo.it indicando chi è il donatore (persona privata o Società Sportiva). Questo è necessario per assegnare il bestiame al donatore e poter tenere una rendicontazione trasparente delle attività.

Scarica qui la lettera di presentazione e gli obiettivi del progetto.